Cessione del quinto Roma ?

Se cerchi consulenti specializzati per la tua cessione del quinto a Roma ti proponiamo l’assistenza gratuita di Professione Credito Agente in Attività Finanziaria srl. Attraverso la nostra filiale romana e lo staff di agenti su tutto il territorio, siamo pronti ad offrirti tutto il supporto che ti serve.
Ti verrà assegnato un consulente che ti assisterà durante tutto il percorso della tua cession del quinto dello stupendio.

Se vuoi richiedere subito la tua consulenza gratuita clicca qui, altrimenti continua a leggere il nostro sito 😊

Cessione del quinto roma

Cessione del Quinto

La cessione del quinto dello stipendio è una forma di finanziamento, garatantito dal tuo stesso stipendio. Ti consente di rimborsare la somma ricevuta attraverso una trattenuta ( a monte ) di un’importo massimo pari al quinto del tuo stipendio.
La cessione del quinto dello stipendio è a tasso fisso e rata costante per tutta la durata del contratto e il rimboso avviene in modo automatico tramite addebito in busta paga. 

Come Ottenerla ?

Uno dei punti di forza della cessione del quinto dello stipendio consiste nella documentazione da presentare, che è semplice e rapida da produrre.
Per ottenere la tua liquidità, ti basterà compilare il FORM di richiesta e sarai presto contattato direttamente dal consulente più vicino a te. Ad esito positivo ottenuto, ritroverai la somma richiesta direttamente sul tuo conto corrente, in un tempo di 24/48 ore massimo.

 

Chi Siamo

Professione Credito Agente in Attività Finanziaria srl, è regolarmente iscritta all’OAM con n. A11496. Puoi verificare tu stesso cliccando qui

Perchè è importante questa info? Perchè l’OAM vigila continuamente sull’operato di società come la nostra e certifica che tutte le attività vengano svolte nella massima regolarità, compreso il TRATTAMENTO dei tuoi dati personali. MAGGIORI INFORMAZIONI

Chi può richiedere la cessione del quinto

Questa forma di finanziamento non è accessibile a tutti, proprio per sua natura. Una caratteristica comune è legata al termine di “dipendenza a tempo indeterminato”. Va detto che in alcuni casi i lavoratori che percepiscono uno stipendio, ma che hanno un contratto a tempo determinato, possono ottenerla. Di seguito un elenco con diversi esempi:

  • Dipendente Statale/Pubblico
  • Dipendente Azienda Municipalizzata
  • Dipendente S.p.A / Srl
  • Dipendente di ditte private e cooperative
  • Pensionato

Alcune Informazioni importanti

La nostra Consulenza

Sarai contattato per un prima rapidissima intervista e subito assegnato ad un consulente dedicato, che ti seguirà per tutta durata della tua richiesta. Ecco cosa farà per te:

  • Ti guiderà nella preparazione dei pochi documenti necessari
  • Ti farà una proposta CHIARA e se accetterai (nessun vincolo)
  • Raccoglierà la tua firma a procedere (contratto)
  • Si occuperà di emettere notifica alla tua amministrazione
  • Si occuperà di ricevere il benestare dalla tua amministrazione
  • In massimo 48h ti farà accreditare la somma che hai richiesto

Quali documenti occorrono ?

Chi chiede il prestito dovrà dimostrare alla banca, con alcuni documenti, di essere un lavoratore dipendente o un pensionato.

Il richiedente della cessione del quinto deve dimostrare all’ente erogante ( Banca ) di essere un lavoratore dipendente o pensionato, attraverso alcuni documenti.

Il primo ad essere coinvolto è il datore di lavoro che, attraverso una procedura standard, dovrà produrre il certificato di stipendio da unire all’ultima busta paga.

Se sei un pensionato la banca richiederà la presentazione dell’ ultimo Cud unitamente al cedolino della pensione più recente.

A questi vanno allegati ovviamente documenti di riconoscimento e una bolletta delle utenze domestche.

l

Assicurazione Vita

In ogni cessione del quinto viene inclusa obbligatoriamente una polizza vita insime ad una polizza sul rischio di licenziamento.

Molti vedono questa spesa come un accessorio inutile e invece è una grande garanzia: perchè in caso di premorienza, a pagare le rate restanti sarà l’assicurazione senza far ricadere questa incombenza sugli eredi.
Per lo stesso motivo, è bene avere un’ancora di salvezza così importante anche nel malaugurato caso di licenziamento improvviso. Ache in questo caso, sarà l’assicurazione a versare tutte le rate rimanenti.